Italiano
  • GEPSA è il partner di riferimento del Facility Management in ambienti sensibili
  • Domande ? GEPSA è al vostro servizio
  • La nostra storia

    GEPSA, know-how unico da 30 anni

    Dalla fine degli anni ‘80 GEPSA ha saputo consolidare e arricchire la propria esperienza per diventare il leader dei servizi in ambienti sensibili

    GEPSA è oggi responsabile del funzionamento di 60 siti in Francia e in Italia.

    • Nel 1986 il guardasigilli Albin Chalandon porta avanti un ambizioso progetto per la costruzione di 13 000 nuovi posti in carcere in modo innovativo, favorendo la collaborazione tra il settore pubblico e quello privato: la gestione delegata.

      Questa nuova dinamica contrattuale permette al Ministero della Giustizia di concentrarsi sulle proprie missioni fondamentali (gestione enti, cancelleria e sicurezza) e di affidare la gestione di questi nuovi siti ad attori del settore privato.

      All’epoca è la società Lyonnaise des Eaux, allora impegnata in un vasto programma di diversificazione presso collettività, a decidere di cogliere l’opportunità e di creare una filiale dedicata a questo appalto: GEPSA.

      1987

      Nascita di GEPSA

    • In questo contesto lo Stato lancia una prima richiesta per la gestione dei servizi (ristorazione, lavanderia, pulizia, manutenzione, assistenza medica) di 21 nuove strutture detentive, ripartite su 4 zone, per la durata di 10 anni.

      GEPSA ottiene la gestione di 5 edifici, 3 nel Nord della Francia (Bapaume, Longuenesse, Maubeuge) e 2 nell’Ile de France (Villepinte e Osny).

      GEPSA inizia le proprie attività reclutando personale proveniente dalla magistratura o dal Ministero della Difesa e si appoggia alle competenze sviluppate in seno all’Elyo, filiale dello stesso Gruppo, specializzata nei servizi alle aziende. Questa combinazione tra esperienza di mercato ed esperienza tecnica costituisce la forza di GEPSA e assicura la qualità delle prestazioni offerte ai suoi clienti.

      1989

      Primo appalto in gestione delegata

    • Nel periodo 2002-2009, forte dell’esperienza acquisita negli anni ‘90, GEPSA si aggiudica la gestione delegata di molti siti: 15 strutture detentive nel 2002, 10 nel 2008.

      Questa volta l’ambito di attività non comprende il servizio medico, che ritorna sotto la responsabilità del Ministero della Salute. Quest’ultima ondata di successo, nel 2008, permette a GEPSA di sperimentare un nuovo tipo di dispositivo contrattuale: i Partenariati pubblico-privati, ai quali sono associati indicatori di performance. Più in generale è il periodo in cui GEPSA estende il modello organizzativo originale : un Responsabile di Sito presente a tempo pieno presso i locali del cliente. Interlocutore privilegiato del cliente per tutte le prestazioni affidate a GEPSA, che siano subappaltate o realizzate in proprio, il Responsabile di Sito opera come il capo d’orchestra del Facility Management. Coordina e gestisce attività nel rispetto del capitolato d’oneri, del budget e degli indicatori di performance fissati.

      Oltre a una logica puramente contrattuale e di crescita, GEPSA assiste l’Amministrazione Penitenziaria nelle riflessioni : cliente e partner decidono di associarsi al programma europeo EQUAL, destinato alla lotta contro le discriminazioni e le inuguaglianze di fronte al lavoro e all’accesso alla formazione professionale. GEPSA impiega 6 Tutor di Progetto professionale nelle strutture di Seysses, Villefranche, Varenne le Grand e in 3 strutture della Regione Ile de France.

      Tra il 2004 e il 2008 questi tutor hanno seguito in media 400 persone detenute per un anno, con un tasso di “percorso positivo” dell’ordine dell’80% (soluzioni di organizzazione della pena con accesso all’impiego o alla formazione). Negli anni seguenti GEPSA ampia il proprio perimetro di servizi alle persone elaborando un’offerta di formazione intra-muros e percorsi di orientamento e di inserimento professionale adatti alle specificità delle persone detenute.

      È sempre in questo periodo che GEPSA si diversifica:
      Ministero della Difesa : GEPSA assume la responsabilità della manutenzione della base militare di Satory
      Ministero dell’Interno : GEPSA realizza prestazioni di pulizia, servizi di vitto e alloggio (fornitura e lavaggio di biancheria e set igiene) per 6 Centri di permanenza per il rimpatrio in Francia alla fine del 2007 in cui è stato posizionato un Responsabile di Sito GEPSA
      In Italia : nel 2008 Cofely Italia richiede l’esperienza di GEPSA per analizzare e contestualizzare il mercato equivalente a quello dei francesi Centres de Rétentrion Administrative (Centri di permanenza per il rimpatrio). Questa collaborazione porterà i suoi frutti negli anni successivi.

      2002-2009

      Un modello riconosciuto

    • Questo periodo per GEPSA è sinonimo di crescita continua e consolidamento della propria leadership. L’esperienza nella gestione di siti sensibili viene riconosciuta e l’azienda estende la propria presenza geografica ai territori d’Oltremare (Guadalupa, Martinica e Guyana) e prende in carico la manutenzione della più grande prigione europea, Fleury-Mérogis.

      GEPSA consolida anche la sua attività in Italia con la creazione nel 2012 di una succursale e l’avvio del primo appalto di gestione multitecnica e multiservizio di un centro per richiedenti asilo a Castelnovo di Porto. Altri successi si susseguono rapidamente: GEPSA si aggiudica in particolare gli appalti di gestione dei Centri di permanenza per il rimpatrio a Ponte Galeria (Roma) e Torino, e di un Centro di primo soccorso e accoglienza a Milano.

      Nel 2015, per rispondere al trasferimento di competenze dall’Amministrazione penitenziaria alle Regioni in materia di formazione professionale dispensata all’interno delle mura delle strutture detentive, GEPSA crea la propria filiale GEPSA Institut, completamente dedicata all’attività di formazione e d’inserimento professionale di quel pubblico molto specifico e distante dal mercato del lavoro rappresentato dalle persone detenute. Con la creazione di questa filiale GEPSA conserva coerenza d’azione in ambiente penitenziario rispondendo a tutta la gamma dei servizi per le persone.

      Tra il 2015 e il 2017, in risposta all’Appalto di Gestione delegata indetto per un totale di 58 siti, GEPSA conferma la propria posizione di leader affermato dei servizi in ambienti sensibili, conservando 13 edifici e guadagnandone altri 17 soprattutto nel sud della Francia.
      Questi nuovi appalti prestazionali, gestiti da indicatori di obbligo di risultato adattati a ogni prestazione, presentano un maggiore livello di esigenze. GEPSA si afferma così su tutto il territorio francese, sviluppando la capacità di trattare problematiche locali e specifiche in ambienti sensibili.

      Da 2010

      Consolidamento e leadership